IL QUESTORE DI BRESCIA ALLONTANA GLI ANTIFASCISTI DALLA CITTÀ, DUE FOGLI DI VIA PER MILITANTI DEL CENTRO SOCIALE MAGAZZINO 47

In questi giorni la Questura di Brescia ha notificato a due militanti del centro sociale Magazzino 47 altrettanti divieti di accedere al territorio del Comune di Brescia della durata di tre anni. Il Questore, che ha firmato queste gravissime misure repressive, vuole lontani dalla loro città due ragazzi ‘colpevoli’ di essersi opposti alle ronde dei neofascisti e razzisti di Forza[…]

Read more

CON LE DONNE ARGENTINE FINO ALLA VITTORIA

Ieri sera eravamo al fianco delle donne argentine, siamo state anche noi partecipi alle centinaia di iniziative solidali in tutto il mondo. Durante la serata della Festa di Radio Onda d’Urto siamo salite sul palco vestite con dei semplici mantelli rossi e dei cappelli bianchi, per fare riferimento alle ancelle della serie tv “The Handmaid’s Tale”. Le ragazze contraddistinte da questi abiti[…]

Read more

VIA MILANO NON VUOLE L’AMBASCIATA NEONAZISTA. VIA MILANO SOLIDALE, METICCIA, ANTIRAZZISTA.

Forza Nuova, organizzazione neofascista e neonazista che cerca di mascherarsi dietro la definizione di “nazional popolare”, ha annunciato l’apertura di una sede nel luogo più provocatorio che potesse scegliere: nel centro di via Milano, nel cuore della zona popolare e in una delle arterie interculturali di Brescia. Con il nome “Ambasciata” e “Casa dei Patrioti”, sperano di trovare spazio per[…]

Read more

BRESCIA: SANZIONATA LA BREDA (GRUPPO LEONARDO – FINMECCANICA)

Brescia, domenica 27 maggio: sanzionata la sede dell’azienda armiera Breda (gruppo Leonardo – Finmeccanica) da un centinaio di attiviste e attivisti della campagna di solidarietà internazionale “Sì Amo Afrin” provenienti da Brescia, Cremona, Bergamo, Pavia, Verona e Piacenza. Contro la vendita di armamenti alla Turchia del presidente-Sultano Erdogan, utilizzati per il massacro contro Afrin (Nord della Siria) e la rivoluzione[…]

Read more