MAGLIETTA WE WANT TO BREATHE – CSA MAGAZZINO 47

0 0
Read Time:2 Minute, 0 Second In primavera avevamo stampato migliaia di adesivi con la scritta “We can’t breathe”, riprendendo le parole di George Floyd che, mentre veniva ucciso, soffocato, dal ginocchio di un agente della polizia durante un fermo, ha pronunciato le parole che hanno gridato al mondo come non sia più possibile respirare, schiacciati dal razzismo strutturale, dalla violenza poliziesca e di un sistema economico, politico e sociale spietato, nel quale i più deboli sono esclusi, lasciati indietro, uccisi, mentre i più ricchi sono sempre più privilegiati e potenti. Nei mesi successivi, in piena pandemia, la rabbia e la voglia di giustizia sociale hanno invaso le strade degli Stati Uniti d’America, “il ventre della bestia”, contagiando, per alcuni giorni, il mondo intero. Il movimento Black Lives Matter è partito dalla lotta di afroamericani, latini, migranti e antirazzisti contro il razzismo sistemico e la violenza della polizia. Nelle strade, però, ha saputo unirvi le lotte di lavoratrici e lavoratori, precarie e precari, disoccupate e disoccupati contro condizioni di vita ormai insopportabili, insieme alla lotta transfemminista contro il sessismo strutturale e la mentalità patriarcale. Ci mostra come insieme possiamo respirare, farci resistenza e potenza collettiva che è già alternativa, in atto, a un sistema ingiusto, che sfrutta e uccide gli esseri umani, gli esseri viventi e il pianeta. Un’alternativa al mondo ancor più duro e iniquo che questa pandemia ci consegnerà. Per questo abbiamo deciso di dedicare a Black Lives Matter questa nuova maglietta stampata dal centro sociale. Stavolta, però, abbiamo scritto “We want to breathe”! Acquistandola potete supportare il centro sociale Magazzino 47, aiutando questa esperienza autonoma di lotta e autogestione a continuare a resistere nonostante da mesi sia molto difficile, quando non impossibile, organizzare iniziative di autofinanziamento.   👉Come ordinarla? Entro domenica 6 dicembre, tramite questo link di PayPal ( https://www.paypal.com/donate?hosted_button_id=HQEUAJEZV9KLS ) potrete versare 15 euro, indicando anche la taglia desiderata, modello uomo o donna, il vostro nome e numero di telefono. In alternativa, potrete preordinarla e lasciare il contributo di 15 euro il 4 dicembre direttamente al Magazzino47 in occasione del Mercato47. Le maglie potranno poi essere ritirate da venerdì 18 dicembre, sempre presso il centro sociale. Se vivi fuori dalla provincia di Brescia e preferisci che te la spediamo, ti chiediamo di versare 18 euro (15€ + spese di spedizione) sempre tramite PayPal, inserendo la taglia desiderata e tutte le informazioni necessarie per la spedizione.

Share

Facebook

Twitter read more

Read more

NON STA ANDANDO TUTTO BENE – Dossier collettivo sulla pandemia nel Bresciano

1 0
Read Time:34 Second

Questa mattina, insieme a tantissime realtà del territorio cittadino bresciano, davanti all’Ospedali Civile di Brescia abbiamo presentato “Non sta andando tutto bene – Dossier collettivo sulla pandemia nel Bresciano”, un libro bianco che potete leggere e scaricare gratuitamente a questo link: https://www.radiondadurto.org/wp-content/uploads/2020/07/DossierBresciano_Non-sta-andando-tutto-bene.pdf

Una memoria viva di quello che è accaduto e di quello che si sta prospettando, tra una crisi sociale senza precedenti e scelte politiche di Regione Lombardia e Governo, per non tornare alla normalità di prima e pretendere tutte e tutti insieme salute, lavoro, reddito, giustizia sociale e ambientale come punti cardine della normalità che vogliamo. read more

Read more

28 MAGGIO 1974 – 2020 NELLA MEMORIA L’ESEMPIO, NELLA LOTTA LA PRATICA

0 0
Read Time:3 Minute, 6 Second

Da 46 anni siamo convinte e convinti che l’anniversario della Strage di Piazza della Loggia abbia davvero valore se inteso e vissuto come una giornata di lotta, nella memoria attiva di chi quel 28 maggio del 1974 diede la propria vita per un mondo di giustizia sociale e uguaglianza. Questa giornata, così importante e tragica per la nostra città, non può e non deve essere ridotta alla sola testimonianza.

L’occasione di ricordare ciò che è stato ci da l’opportunità di lanciare uno sguardo critico e attento sul presente, difficile, che stiamo vivdendo. read more

Read more

È NATA LA BRIGATA DI SOLIDARIETÀ “FRANCA TANFOGLIO”!

0 0
Read Time:1 Minute, 53 Second

L’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro territorio in maniera così drammatica, ha messo in luce le violente contraddizioni del sistema economico e sociale nel quale viviamo. La conseguente crisi economica già in corso – che ne evidenzia ancora di più ingiustizia e iniquità – durerà, purtroppo, ancora molto tempo.

Già dalle prime settimane della pandemia, nella nostra città si sono attivati circuiti virtuosi di solidarietà, istituzionali ma anche spontanei e dal basso. Adesso è iniziata quella che chiamano “fase 2”. Molti devono tornare al lavoro, alle attività di sempre. Il rischio è che tante e tanti avranno meno tempo da dedicare alla solidarietà. A causa della crisi e del fermo di molti settori, però, le persone che hanno bisogno di aiuto non diminuiranno… Purtroppo aumenteranno. read more

Read more

NON VOGLIAMO TORNARE ALLA NORMALITÀ, PERCHÉ QUELLA NORMALITÀ È IL PROBLEMA!

0 0
Read Time:2 Minute, 30 Second

Scriviamo dai territori dilaniati dalla pandemia di #Covid19. Non sta andando tutto bene, per niente: migliaia di morti, decine di migliaia di contagiati ufficiali, chissà quanti reali. Nelle terapie intensive, stracolme, si lotta tra la vita e la morte. Gli ospedali non hanno più posti, si aspetta nei corridoi o dove si può. Si muore a casa, da soli. Il personale sanitario, ridotto all’osso da decenni di tagli, è insufficiente. Quello che c’è si ammala, a volte muore, di certo è allo stremo, costretto a ritmi e condizioni di lavoro inumane. Sfogliando i giornali locali si leggono paginate di necrologi. Ognun*, qui, conosce persone contagiate, ricoverate o che non ce l’hanno fatta, alle quali non può nemmeno dire addio con un funerale. read more

Read more