Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Lezione in piazza: “PIAZZA DELLA LOGGIA – Il luogo della partecipazione politica”

Maggio 23 • 18:00 - 20:00

DOMENICA 23 MAGGIO 2021 ORE 18.00
Lezione in piazza in Largo Formentone – Brescia
“PIAZZA DELLA LOGGIA – Il luogo della partecipazione politica”
Un’iniziativa in avvicinamento al 28 maggio, anniversario della Strage di Piazza della Loggia
***
Il 28 maggio 1974 alle ore 10.12 in Piazza della Loggia sotto la torre dell’orologio esplodeva una bomba nascosta all’interno di un cestino.
QUELLA MATTINA era in corso uno sciopero generale lanciato dai sindacati confederali (CGIL, CISL, UIL) e dal Comitato antifascista in risposta al clima di aggressioni e provocazioni della destra neofascista registrate i giorni precedenti in città. In piazza della Loggia student*, insegnanti, lavorator* e le diverse realtà della sinistra partecipano alla manifestazione moss* dal vivido bisogno di liberare la società da qualunque minaccia fascista e dalle ingiustizie sociali.
QUELLA MATTINA morirono 8 persone: Giulietta Banzi Bazoli (34 anni), Livia Bottardi Milani (32 anni), Luigi Pinto (25 anni), Alberto Trebeschi (37 anni) Clementina Calzari Trebeschi (31 anni), tutt* e cinque insegnanti, gli operai Bartolomeo Talenti (56 anni) e Vittorio Zambarda (60 anni) e l’ex partigiano Euplo Natali (69 anni). Altre 102 rimasero ferite dall’esplosione.
QUELLA MATTINA la Polizia, assente in piazza nel momento dell’esplosione, lavò in fretta il selciato dal sangue delle vittime e delle persone ferite eliminando anche i reperti utili alle indagini per individuare gli esecutori della strage.
QUELLA MATTINA, anche se straziata dalla morte e dalla paura, la risposta de* brescian* non si fece attendere perché a tutt* era chiara la matrice fascista della strage e la complicità istituzionale dei mandanti. Tutt* reclamavano giustizia.
Oggi, a distanza di 47 anni da QUELLA MATTINA vogliamo ripercorrere insieme gli eventi storici e conoscere il clima politico-sociale che portarono alla Strage di Piazza della Loggia.
Vogliamo che la testimonianza storica di chi QUELLA MATTINA era presente in piazza sia anticorpo contro vecchi e nuovi fascismi e forme di oppressione, ma anche memoria preziosa per le giovani generazioni mosse dallo stesso desiderio di quelle passate, di costruire un futuro migliore e più giusto.
Vogliamo approfondire la storia dei luoghi che attraverso la partecipazione popolare attiva hanno segnato la vita politica della città ricordando alcune delle lotte sociali più significative che hanno animato proprio Piazza della Loggia.
Nel rigoroso rispetto delle norme anti-covid e della salute collettiva, ci troveremo domenica 23 maggio in Largo Formentone dalle ore 18.00 per una lezione aperta intitolata “PIAZZA DELLA LOGGIA – Il luogo della partecipazione politica”. Tratteremo di:
– “Parliamo di ieri, per capire il presente. Trame oscure, logge occulte, servizi segreti e personaggi dietro l’epoca dello stragismo di stato” di Sandro Scarso
– “Il dolore, la rabbia, l ‘amore: quello che ho imparato in modo incancellabile nella piazza insanguinata e ferita del mio cuore e della mia memoria del 28 maggio 1974” di Renata De Marco di Non una di meno – Brescia, testimone militante della strage fascista
– “Il cuore spezzato di Brescia: il ruolo di Piazza della Loggia nella storia di mezzo millennio” di Giulia Ferrari, redattrice di Radio onda d’urto e curatrice della trasmissione “Cönta mìa storie”
– “Brescia 2000: la lunga primavera di lotta dei migranti. 52 giorni di occupazione di Piazza Loggia” di Umberto Gobbi dell’Associazione Diritti per tutti

Dettagli

Data:
Maggio 23
Ora:
18:00 - 20:00