Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

RECLAIM THE STREET @ Carmine

22 Novembre 2013 • 21:00

Libero

Sulle strade del quartiere Carmine, zona della facoltà di Giurisprudenza, angolo Via Battaglie-Via f.lli Bandiera

on the street DJset with:

– DJ BALBO

– RIP THE BEAT

– CHAOTIC OF THE AUTOMATIC

banchetto informativo – banchetto bar autogestito con prezzi popolari

#######################################

RECLAIM THE STREET – RECLAIM CARMINE

Dopo il 19 Ottobre della sollevazione generale a Roma, che ha visto decine di migliaia di persone in piazza provenienti da tutta Italia invadere le strade della capitale, unite dallo striscione di apertura:”Una sola grande opera: casa e reddito per tutt*”, si sta consolidando in tutto il paese una nuova composizione di piazza, formata da occupanti di case, studenti, precari, movimenti No Tav e No Muos con tanti altri. Una composizione sociale che ha saputo dare vita ad un corteo unito, forte e determinato culminante nell’acampada del piazzale di Porta Pia, durata fino al 22 Ottobre. Una piazza che ha saputo tornare all’assalto durante l’incontro ottenuto dai movimenti con il ministro alle Infrastrutture, Maurizio Lupi e il 31 Ottobre assediando anche la conferenza Stato-regioni chiamata dal governo Letta per discutere dell’emergenza abitativa, dimostrando così di essere l’unica opposizione reale.

Da prima ed oltre quella data, in tutte le città italiane continua un processo di riappropriazione di spazi, reddito e diritti più che mai attivo.

E’ in questo contesto che abbiamo deciso di riportare nel quartiere del Carmine la proposta, già praticata lo scorso 11 Ottobre, di musica e socialità nelle nostre strade alla faccia di chi opprime la potente vitalità giovanile ed intanto promuove solo austerità, precarietà, pace sociale.
Quello di venerdì 11 Ottobre era stato un tentativo di dare un nostro contributo critico alle vicende di un quartiere che, in quanto giovani e studenti universitari, frequentiamo anche al di là del venerdì sera. Alla nostra iniziativa, che aveva saputo liberare il campo da ronde di polizia, vigili e coprifuoco, sono seguite, nei fine settimana successivi, prima una calata in forze della sbirraglia a controllare chiunque si trovasse nella tanto discussa “area movida”, poi un’insensata aggressione perpetrata da un gruppo di carogne neonazi ai danni di un ragazzo che attraversava tranquillamente le vie del quartiere. Due episodi odiosi ed inaccettabili che ci riportano ancor più volentieri sul territorio, per questa nuova iniziativa nel quartiere per quella composizione che lo vuole aperto, creativo, solidale, meticcio, antirazzista ed antifascista.
Brescia, a detta di chi la governa, ambisce a diventare sempre più giovanile ed universitaria. Tutto ciò è già minacciato dalla stessa amministrazione comunale che spedisce stormi di vigili urbani e poliziotti che impongono un coprifuoco che tarpa le ali al concetto di strada vissuta, libera ed aperta.
Anzichè sviluppare politiche che si prendano carico dei desideri e delle necessità dei giovani e dei precari, la politica si mantiene su una linea di austerità, di rigore, volta a preservare un esistente già disastroso.
Non vengono contemplate, vengono anzi ostacolate, spinte di creazione di nuovi spazi aggregativi e creativi, di realtà proiettate alla riappropriazione di presente e futuro.
Considerando anche i problemi sollevati dai residenti del quartiere Carmine, per citarne uno quello dei parcheggi e della ztl, crediamo che, piuttosto di mandare tutte e tutti a casa all’una, o militarizzare il quartiere, si potrebbe incentivare l’utilizzo della metropolitana e del trasporto pubblico in generale. Questo incrementando gli orari o ad esempio diminuendo i prezzi dei biglietti…insomma, l’opposto di quanto operato da Brescia Mobilità negli ultimi anni.

Come detto durante una prima serata di riappropriazione nelle strade del quartiere, come studentesse e studenti universitarie/i, giovani, creativi, musicisti, frequentatori…pratichiamo il carmine che vogliamo!
Ci riapproprieremo ancora una volta degli spazi di questo quartiere popolare e meticcio, per conquistare gli spazi lasciati deserti e tristi da coloro che vorrebbero ridurre le nostre esistenze a sacrifici, coprifuochi, precarietà e controllo sociale.

Evento Facebook: http://www.facebook.com/events/593693504012679/?fref=ts

Dettagli

Data:
22 Novembre 2013
Ora:
21:00
Prezzo:
Libero
Categoria Evento:

Luogo

Zona facoltà di Giurisprudenza
angolo Via Battaglie-Via f.lli Bandiera
Italia